venerdì 26 ottobre 2007

Gli occhi e il buio

Ho appena finito di leggermi "gli occhi e il buio" il nuovo romanzo grafico della Bonelli, e devo dire che sono rimasto molto soddisfatto. La storia è ambientata a Milano nel 1908, anche se ha inizio a Parigi, dove il pittore Alessandro Simonetti ha un incidente che cambierà il resto della sua vita. A Milano iniziano una serie di efferati delitti, il colpevole sembra uno solo e viene prontamente battezzato dalla stampa " il fante di cuori ", la polizia inizia la caccia all'uomo, dell'indagine viene incaricato il commissario Matteo De Vita,uno dei pionieri della prima Unità di Polizia Scientifica della città.
La storia scorre via veloce, ho avuto modo di leggerla tutta d'un fiato e m'ha preso molto, inoltre è anche ben disegnata. In più le 300 pagine permettono all'autore di delineare bene tutti i personaggi.
Sono rimasto ben impressionato da Gigi Simeoni, non lo conoscevo, anzi visto che ha lavorato su "Fullmoon Project", "Hammer", "Lazarus Ledd", "Nathan Never" e "Gregory Hunter" ho sicuramente letto/guardato molte sue cose, ma fino ad un paio d'anni fa non leggevo i crediti degli albi ed ancora adesso non è che mi ricordo tutti gli autori. :)

Per adesso siamo al secondo romanzo grafico della Bonelli, non so se l'editore ha iniziato a credere di più in questa iniziativa, io da parte mia son pienamente soddisfatto, sia questo che Dragonero son bei volumi ben curati con una bella edizione, ovviamente con standard Bonelli, in particolare questo è veramente un libro raccontato ad immagini...



Ps. chiedo scusa se questa recensione, anzi questo consiglio per l'acquisto, è scritta male e copiando parzialmente la quarta di copertina, ma l'ho scritta quasi tutta col cellulare usando il t9 in sala d'attesa di un ospedale.. :(

5 commenti:

Manuela Soriani ha detto...

Ti vogliamo bene, Marco.
La tua recensione va bene così.

In bocca al lupo a tuo padre, ti siamo vicini.

Manu

king mob ha detto...

Non sapevo si trattasse di tuo padre. Un grosso in bocca al lupo anche da parte mia.
Ti sono vicino.

Fede Zik ha detto...

un abbraccio forte, Tortellino mio.

baci,
Fede

Mattia Bulgarelli ha detto...

Mi associo agli auguri, doverosissimi, e ti lascio con una domanda che spero possa farti sorridere...

...ma chi è che ti ha insegnato a leggere i credits (o colophon, o "tamburino")? ;)

-logan- ha detto...

grazie a tutti!



mattia, ho iniziato a leggerli seguendo i forum.. prima non ne ero minimamente interessato... :D